Livelli di diossine alti dopo gli incendi a Roma: gli effetti sull'uomo e i pericoli nel lungo periodo

Le misurazioni fatte dall’Arpa a Roma dopo il maxi incendio di Centocelle, che ha coinvolto anche molti auto demolitori, rivelano livelli di inquinanti superiori alla norma, specialmente per le diossine. Ettore Guerriero, ricercatore del Cnr specializzato in emissioni, spiega come questi inquinanti si sono sprigionati, gli effetti per l’uomo e i pericoli nel lungo periodo: "Per quanto riguarda le diossine il problema principale non è la respirazione ma l'alimentazione, ricadono sul terreno, sul foraggio degli animali e si accumulano nel loro grasso che poi noi mangiamo. Al vertice della catena alimentare purtroppo c’è il neonato, quindi attenzione a quello che mangiamo"

Di Sofia Gadici

Gli altri video di Medicina e ricerca