Covid. Vaccini aggiornati a Omicron: come funzionano, quanto proteggono

I nuovi vaccini bivalenti messi a punto dalle farmaceutiche Pfizer-Biontech e Moderna, approvati dall'Agenzia Europea del Farmaco e dall'Agenzia italiana del farmaco, sono stati sviluppati assemblando due mRna: uno in grado di continuare a codificare la proteina Spike del coronavirus di partenza, l'altro in grado di svolgere lo stesso compito nei confronti di Omicron BA.1, spiega Giovanni Maga, direttore dell'Istituto di genetica molecolare CNR. Saranno usati non come prima e seconda dose ma come richiamo
 
Intervista di Cinzia Lucchelli
Montaggio di Marzia Morrone

Gli altri video di Medicina e ricerca