Hong Kong, Di Maio: "L'Unione Europea parli con Pechino con una voce sola"

"Riteniamo essenziale che l'Unione Europea e gli Stati Membri, nel dialogo con la Cina, continuino a sollevare la questione con una voce unica e coesa, ribadendo che la legge sulla sicurezza nazionale non è conforme a quanto stabilito dalla Legge Fondamentale di Hong Kong e dalla Dichiarazione sino-britannica del 1984". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio al Question time alla Camera. "L'adozione e l'applicazione della nuova legge rischiano di minare la tenuta del principio 'Un Paese, Due Sistemi' che è alla base dell'elevato grado di autonomia, dell'indipendenza della magistratura, dello stato di diritto e del sistema di libertà e diritti fondamentali Di Hong Kong", ha sottolineato il titolare della Farnesina

A cura di Cristina Pantaleoni

Video Camera dei Deputati

 

Gli altri video di Politica