Dal velo ai tatuaggi, dalle imperfezioni alle taglie forti: quando la moda si traduce in inclusività

"L'estetica femminile nel settore della moda, nel nuovo secolo, è cambiata tantissimo: dalla diversità nelle taglie al range d'età delle modelle, passando per i difetti della pelle come acne, vitiligine e lentiggini che oggi sono visti come punti di forza, fino all'altezza e la possibilità di sfoggiare tatuaggi e l'hijab". Con queste parole alcune modelle dello shooting organizzato da D per Fuorizona, si sono espresse su come il mondo della moda sia cambiato divenendo più inclusivo e accettando sempre di più forme, ideologie e imperfezioni. "Oggi non è più richiesto di seguire la moda ma è lei che si adatta a te - racconta la modella diciottenne Fay Yabre -. All'inizio della mia carriera ho avuto qualche problema perché portavo il velo, volevano che sfilassi in bikini e con i capelli in mostra. Non ho mollato e oggi posso dire di avercela fatta. Il messaggio che vorrei mandare alle persone è di non accettate compromessi, mai".

di Edoardo Bianchi

Gli altri video di Moda