Udine, la protesta di piscine, palestre e scuole di ballo: "Noi viviamo di questo"

Vivono di sport e sono scesi in piazza per ribadirlo. L’ultimo decreto del premier Conte li ha costretti a casa, nonostante non ci fossero evidenze scientifiche sulla pericolosità della loro attività. Oltre un centinaio di addetti di palestre, piscine, scuole di danza, ma anche di yoga e pilates, oggi si sono ritrovati in piazza Libertà per manifestare pacificamente - L'articolo (Videoproduzioni Petrussi, a cura di Alessandro Cesare)

Gli altri video di Cronaca locale