Trieste, "la Memoria deve servire a non ripetere gli errori della storia"

"Questa pietra ci obbligherà a riflettere sulla Memoria, che non consiste solo a ricordare ma a fare di questi ricordi storici il patrimonio stesso della sua città, in modo di trarne insegnamento per non ripetere gli errori della Storia. Purtroppo sono un po' preoccupato perché questo lavoro non è stato fatto". Sono le parole del rabbino Alexandre Meloni alla posa delle prime 16 pietre d’inciampo, i blocchi di pietra ricoperti da una lastra di ottone in memoria dei deportati nei campi di sterminio. Con questa cerimonia, a partire da oggi, 23 gennaio 2018, Trieste si colloca nel circuito nazionale del percorso “Stolpersteine”, il progetto ideato dall’artista Gunter Demnig, il cui ambizioso obiettivo è ricordare ogni singolo deportato nei lager. Video di Andrea Lasorte L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale