Trieste, il Rocco si prepara all'Euro21: giù le barriere tra gli spalti

Lo stadio Rocco senza più barriere sta diventando realtà. Approfittando del fatto che fino al 14 aprile la Triestina non giocherà più in casa, in questi giorni sono iniziati di buona lena i lavori per l’abbattimento delle barriere che separano il terreno di gioco dagli spalti, lotto compreso nei lavori di riqualificazione della struttura e ulteriore step del percorso che sta portando il rinnovato stadio triestino verso gli Europei Under 21 del prossimo giugno. Via dunque reti metalliche e recinzioni, che verranno sostituite da strutture in vetro stratificato alte solamente 110 centimetri rispetto al piano del campo (saranno un po’ più alte nel settore ospiti). Una vera e propria rivoluzione insomma, anche culturale. L'articolo

Gli altri video di Cronaca locale