Stanze, confinati e connessi: Che cosa ci insegna il Covid sull'economia?

Alcune situazioni, quali quella innescata dal Covid-19, aiutano “per privazione” a comprendere meglio i principi base dell’economia. La pandemia da Coronavirus ha generato una crisi economica alla quale i Paesi tentano di dare risposta. In questo contesto vi è consenso quasi unanime all’intervento degli Stati per ovviare al calo di reddito di cui sono stati oggetto i suoi cittadini in conseguenza del lockdown. Si fa ricorso dunque al welfare per sostenere economicamente la popolazione e le imprese, al fine di evitare un ricorso massiccio (da parte di chi ne è provvisto) all’utilizzo dei risparmi, o a prestiti. Lo Stato aumenta le sue spese, ritarda o sospende il pagamento delle imposte, cioè attua una politica di “spesa in deficit”.  I provvedimenti di politica monetaria, essendo l’Italia paese membro dell’Unione Europea, sono decisi dalla BCE, che in questo modo di fatto consente di finanziare a tassi di interesse più bassi investimenti a favore delle famiglie e delle strutture sanitarie. Questo genere di risposta, corretta nell’immediato e per un breve periodo, consente di rialzarsi dopo lo shock causato dalla temporanea paralisi dell’economia, ma sarebbe deleterio pensare che possa essere efficace nel caso, malaugurato, di un prolungato lockdown. Nel medio e lungo termine infatti, per il nostro benessere, il circuito di reddito non deve bloccarsi a lungo. La situazione non deve essere prolungata in quanto la nostra società si basa sulla produzione di beni e servizi e sul consumo degli stessi. L’analisi economica della situazione italiana non deve limitarsi al presente o al futuro, bensì allargarsi al passato. In Italia la crisi di produttività è in corso da circa 25 anni, una sorta di “malattia cronica” che ha provocato stagnazione. Pertanto, con creatività e innovazione, la “fase 2” e i prossimi anni debbono riuscire a innescare una ripresa e una nuova capacità generativa di beni e servizi pro capite che invertano questa tendenza. Ce ne parla il professore Riccardo Puglisi. Stanze è il video magazine dell’Università di Pavia che durante l’emergenza Coronavirus apre virtualmente le aule e i laboratori del suo ateneo per mettere a disposizione di tutti, in una forma semplice e divulgativa, i saperi dei suoi docenti

Gli altri video di Cronaca locale