Regeni, 4 mila candele a Fiumicello e la richiesta di verità

C'è la parola «verità» a illuminare questa sera la?piazza di Fiumicello. È composta da 4 mila piccole candele, appoggiate a terra, su un'aiuola, una accanto all'altra. Mille per ogni anno passato senza conoscere la verità su Giulio Regeni. Il 25 gennaio 2016 alle 19.41 il giovane ricercatore friulano inviò il suo ultimo messaggio dal Cairo. Poi scomparve. «Bisogna fare delle scelte. Invito il Governo a fare una riflessione. Tutto ciò va nell'ottica del richiamo dell'ambasciatore». Lo ha detto la mamma di Giulio Regeni, Paola Deffendi, dal palco del teatro di Fiumicello. (video di Katia Bonaventura) - L'articolo

Gli altri video di Cronaca locale