"Prima la sperienza e poi la ragione": all'Immaginario di Trieste la mostra su Da Vinci

Per il cinquecentenario dalla morte del grande Leonardo Da Vinci l'Immaginario Scientifico dedica all'artista, inventore e scienziato italiano la mostra "Leonardo Da Vinci 4.0". Un progetto che "non ha un intento didattico - spiega il consulente scientifico Maurizio Lorber - ma di coinvolgimento emotivo su quella che era la mente di Leonardo, un artista straordinario ma anche un uomo di esperienza pratica. Infatti il titolo di questa rappresentazione è "prima la sperienza e poi la ragione". E' ormai riconosciuto che l'approccio del maestro toscano era improntato alla concretezza: "Affrontava il mondo come fosse un meccanismo. Che studiasse il volo degli uccelli, l'anatomia o la dinamica delle acque, si trattava sempre di capire qual era la ragione fondante di questi fenomeni e lo faceva attraverso il disegno". A introdurre la mostra l'assessore comunale all'Educazione Angela Brandi e la direttrice dell'IS Serena Mizzan. Realizzata nell’ambito del progetto Leonardo 4.0, finanziata dalla Regione FVG, la mostra è visitabile al Tiare Shopping di Villesse e nelle tre sedi dell’Immaginario Scientifico, a Trieste, Pordenone e Tavagnacco, con attività collaterali come laboratori per bambini e famiglie e notti al museo dedicate al genio toscano. Video di Simone Modugno

Gli altri video di Cronaca locale