Per non dienticare: il 18 settembre la commemorazione in piazza Unità

Una piazza Unità gremita il 18 settembre, che ha ricordato quello che accadde lo stesso giorno del 1938.
 
"Ottant'anni fa - ha affermato l'assessore alla Cultura Giorgio Rossi - in questa piazza Unità Benito Mussolini proclamava le leggi razziali. Oggi siamo qui per commemorare quei tragici eventi, denunciando quello che è stato. Trieste è un'altra, città per secoli dell'accoglienza. Queste rose bianche sono il simbolo della purezza...".
 
"In questa piazza è stato pronunciato un discorso antisemita - ha aggiunto il rabbino della Comunità ebraica di Trieste Alex Meloni - e l'antisemitismo è come un virus: muta con il tempo. Ma Trieste sa rispondere No al fascimo, all'estremismo e all'esclusione". Video di Simone Modugno

Gli altri video di Cronaca locale