Pazienti manichini ed emergenze simulate: a Trieste un ospedale virtuale per studenti e sanitari

È stato inaugurato il Centro di simulazione e addestramento avanzato dell’Università di Trieste, un ospedale virtuale in cui studenti, medici e infermieri possono esercitarsi attraverso simulazioni di casi reali per studiare sul campo come agire al meglio nelle quotidiane emergenze e nei percorsi diagnostico-terapeutici e interventistici. La struttura, vicina alle aule didattiche del comprensorio di Cattinara,è un centro che si candida a diventare un punto di riferimento del settore per il Centro-Sud Europa. Allestito in una palazzina di 400 metri quadrati, progettata e costruita allo scopo, è il frutto del finanziamento di oltre un milione e mezzo di euro conferito dal Mur nel 2016, per l’Eccellenza del Dipartimento di Scienze mediche, e della convenzione siglata con l’Asugi. Cuore della struttura sono quattro manichini a grandezza naturale, un tavolo anatomico digitale per autopsie virtuali, un dispositivo avanzato di simulazione per ecografie e altri due per l’auscultazione cardio-polmonare. L'articolo. Video di Andrea Lasorte

Gli altri video di Cronaca locale