Monfalcone, partono i lavori al porticciolo del canale Valentinis

Sono le 9.45 e i primi quattro denti d’acciaio della mini ruspa guidata dall’operaio Alex della ditta Cicuttin ha azzannato il muro della Fincantieri, nello spazio dell’ex “foresta”. Dopo tre minuti, a suon di ripetute spallate del braccio meccanico, almeno la cresta, già ripulita in precedenza dai cocci di vetro, viene giù. Muro resistentissimo, costruito come Dio comanda. È la prima breccia sul triangolo di 446 m² di terreno, dove i cantierini di una volta accatastavano il legname utile a imbastire lo scheletro per il supporto delle navi in varo. La striscia di terreno è stata ceduta a titolo gratuito dall’azienda di Panzano. A corrispettivo Fincantieri ha ricevuto l’impegno dell’ente a destinare alcune aree di proprietà vicino al Muca a park per la sosta di bici e moto, i mezzi delle maestranze. La “foresta” consentirà l’accesso alla gradonata del nuovo porticciolo, progetto da 4,7 milioni (termine lavori marzo 2022), finanziato dalla Regione. Video di Katia Bonaventura

Gli altri video di Cronaca locale