Mare Plurale, l'elemento che ci unisce in un grande mosaico di ritratti

Il progetto, esposto a Gorizia fino al 21/05 e poi a Trieste in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato (UNHCR) il 20/06, è un fotomosaico di 4624 ritratti, risultato di un laboratorio partecipato che vede protagonisti come fotografi gli/le ospiti delle strutture d’accoglienza Ics. Si tratta di un progetto collettivo che crea interazione tra nuovi arrivati, residenti, turisti e passanti per recuperare lo spirito storicamente aperto e cosmopolita di questa città mediterranea. È una risposta all’ondata discriminatoria e retrograda che sta investendo l’Europa e il Mediterraneo, in un momento caratterizzato dall’irrigidirsi delle frontiere, dal risorgere dei nazionalismi e dalla xenofobia crescente. MarePlurale vuole richiamare l’attenzione sull’enorme numero di morti nel Mediterraneo: più di 5.000 solo nel 2016.

Gli altri video di Cronaca locale