Maratona Trieste senza top runner africani, l'organizzatore: "Diciamo no solo a professionisti sfruttati"

"Le iscrizioni sono aperte a tutti, noi organizzatori quest'anno però abbiamo deciso di non ingaggiare i top runner professionisti africani, perché così vogliamo denunciare disparità di ingaggi": così Fabio Carini spiega la decisione del Trieste Running Festival di rinunciare alla chiamata dei maratoneti afroamericani. "Nella corsa gli atleti africani non vengono pagati per il loro effettivo valore - sottolinea -, sono sfruttati. Se un europeo che la fa in 59 minuti prende 10, un africano è pagato 1. Non è giusto”
 
intervista di Silvia Mobili
Radio Capital

Gli altri video di Cronaca locale