La mostra "Nel mare dell'intimità" diventa un film

Per la regia di Diego Cenetiempo, il film “Nel mare dell’intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico” (Italia, 2018, HD, 19’47’’) ripercorre l’omonima mostra, allestita fino al 1° maggio al Salone degli Incanti di Trieste, attraverso le interviste ad alcune delle persone che hanno contribuito alla sua ideazione e all’allestimento. Il filmato è diviso in 4 capitoli: L'Adriatico, Il percorso espositivo, Un progetto di ricerca, il fondo del mare. Con la partecipazione di Rita Auriemma, Pietro Spirito, Giovanni Andrea Panizon e Giuliano Volpe. La curatrice Rita Auriemma l'ha definita le mille e una notte dell’Adriatico, un libro aperto con le tante storie di uomini e donne che hanno guardato questo mare da una riva o dal ponte di una nave, che lo hanno invocato per placarne le furie o su di esso si sono avventurati alla ricerca di venti propizi, imprese e fortuna su navi spinte in volo dalle vele. La voce narrante? Quella dell’archeologia subacquea. L'esposizione è organizzata dal Servizio di catalogazione, formazione e ricerca dell'ERPAC - Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia insieme al Comune di Trieste - Assessorato alla Cultura e a numerosi partner italiani e stranieri.Regia e montaggio: Diego Cenetiempo; Fotografia: Daniele Trani; Operatore: Michele Pupo; Suono: Emiliano Gherlanz e Teresa Scarcia. Info: www.nelmaredellintimita.it; #intimoAdriatico

Gli altri video di Cronaca locale