La campagna del conservatorio Tartini di Trieste contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre è passato, ma la violenza di genere non si arresta, anzi: neppure in quella data ha avuto tregua. La pandemia covid-19 e il distanziamento sociale per prevenire la diffusione del virus hanno avuto e hanno tuttora un impatto significativo sull’aumento della violenza domestica e sulla fornitura di servizi sanitari, giudiziari e di polizia essenziali per le donne che hanno subito o sono a rischio di violenza. E a Natale, quest’anno, le famiglie torneranno a rinserrarsi nelle loro case, pressate dal rischio del virus. Per questo un impegno forte sul tema arriva dal Conservatorio Tartini di Trieste e dal suo CUG, Comitato Unico di Garanzia impegnato per le pari opportunità e contro le discriminazioni, attraverso questo video al quale hanno preso parte studentesse e studenti di tante diverse nazionalità che ogni giorno studiano, suonano e si confrontano fra lezioni in presenza e didattica a distanza nel 2020 pandemico. Due minuti che risuonano in tante lingue, da vedere tutto d’un fiato e, possibilmente, da condividere come un dono di Natale: per testimoniare e veicolare l’impegno delle giovani generazioni a riflettere sul concetto di violenza di genere, per stimolare una reale consapevolezza dei concetti di parità e rispetto reciproco necessari per contrastare la violenza contro le donne.

Gli altri video di Cronaca locale