Il dinosauro Bruno saluta il pubblico

TRIESTE Il dinosauro Bruno si ripiega, si ripiega su se stesso, le sue ossa sono plastiche e scivolano sulla coda che quasi si raggomitola. Tagliando la roccia con lo stesso dischetto, che in questo video di Andrea Lasorte vedete anche inquadrato, si è potuto far riemergere tutta la coda del dinosauro: se essa fosse scesa dritta, spiegano i tecnici, sarebbero state necessarie altre attrezzature più pesanti, più costose e probabilmente anche dannose per l'eccezionale androsauro. Invece in questa posizione Bruno è emerso in tutta la sua interezza: un unicum al mondo, per la gioia degli esperti che oggi, venerdì 6 dicembre, l'hanno finalmente presentato al pubblico. Bruno sarà da oggi, 6 dicembre, visibile al castello di Duino, in un connubio fra paleontologia e storia, in una cornice dal fascino secolare, cioè la sala Grotte del maniero dei principi Della Torre e Tasso. E' stata infatti inaugurata la mostra che vedrà protagonista lo scheletro del dinosauro, frutto del lavoro svolto dai tecnici triestini della Zoic che, in questi mesi, hanno estratto e preparato il cranio e la coda e portato a completamento le fattezze dell’androsauro. Ecco il video della presentazione, avvenuta alla presenza dei padroni di casa, il principe Dimitri con la consorte Elinor, di Flavio Bacchia, responsabile del sito paleontologico del Villaggio del Pescatore, delle autorità locali, a cominciare dal sindaco di Duino Aurisina, Daniela Pallotta.

Gli altri video di Cronaca locale