Giorno della memoria: pietre d'inciampo al cimitero ebraico di Gradisca

Al piccolo cimitero ebraico di Gradisca d'Isonzo, comunità che fra le prime in Italia - dal '93, ben prima dell'istituzione della Giornata della Memoria - onora le vittime dell'Olocausto ed educa le giovani generazioni a non dimenticare è un luogo che costituisce l' unica testimonianza (assieme al cimitero di Valdirose e alla sinagoga di Gorizia) della presenza ebraica in provincia. La municipalità della Fortezza ha vissuto alla presenza preziosa delle scolaresche e di tanti concittadini, lo storico momento della collocazione delle prime quattro pietre d'inciampo dedicate ai concittadini ghermiti dall'orrore della Shoah. I nomi dei deportati gradiscani sono Arrigo Marega, residente in via Ciotti; Luciano Pussig, in borgo Venier; Eugenio Venuti, in piazza Unità d’Italia; ed Amedeo Quargnal nel rione del Mercaduzzo (all’inizio di via Roma).

Video di Pierluigi Bumbaca

Gli altri video di Cronaca locale