Don Ciotti (Libera) a Trieste: "Gli italiani sottovalutano la mafia al Nord"

"Da un'inchiesta di Libera, che ha interrogato gli italiani sulla loro percezione della mafia nel Paese, viene fuori che, siccome c'è meno sangue e ci sono meno stragi, le mafie sono meno pericolose". La tre giorni di Libera "Contromafiecorruzione" a Trieste è incominciata al liceo Galilei. Con Don Ciotti protagonista e un pubblico di ragazzi delle scuole in ascolto. Ed è lì che il fondatore di Libera ha parlato apertamente: "La cosa più ugrave e sconcertante - ha affermato - è che, nonostante le diverse vicende che hanno coinvolto il Nord, solo l'8,5% dice che è un problema che riguarda anche questo territorio. Quindi c'è una sottovalutazione". Invece "noi - ha concluso - siamo qui per dire che mafia e corruzione sono dei parassiti, che stanno distruggendo la società". L'articolo

Gli altri video di Cronaca locale