A Trieste la più ampia retrospettiva su Doisneau: il ritrattista della felicità umana

I bambini, i sobborghi, la ricostruzione della Francia dopo il secondo conflitto mondiale. Ma anche gli ambienti mondani e dell'alta moda. A Trieste si è aperta la più ampia retrospettiva mai realizzata in Italia su Robert Doisneau, il fotografo francese definito il "ritrattista della felicità umana". Nei suoi scatti a farla da padrone è il quotidiano: persone, luoghi e gesti comuni che grazie a lui diventano protagonisti di scatti sopraffini. In mostra, Magazzino delle Idee fino al 23 giugno, ci sarà anche la sua opera più celebre: il"Bacio dell’Hotel de Ville”. La retrospettiva è organizzata da Ente regionale per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con di Chroma photography, Madrid (video di Valentina Ruggiu)

Gli altri video di Cronaca locale