A 251 anni dalla morte è online l'epistolario di Giuseppe Tartini

Un anno fa, il 26 febbraio 2020, il grande anniversario tartiniano - 250 anni dalla scomparsa del geniale compositore e violinista piranese - coincideva con l’irruzione della pandemia in Italia, e si dovevano fermare le iniziative previste per celebrarlo a nord-est, da Trieste a Padova a Pirano.Nella giornata che sigla i 250 anni + 1 dalla morte di Giuseppe Tartini - oggi, 26 febbraio 2021 – il Paese è ancora nella morsa del coronavirus: ma il Conservatorio Tartini di Trieste vuole ricordare l’illustre musicista con una iniziativa originale e interattiva, di respiro divulgativo, per favorire la migliore conoscenza della sua opera, della sua poliedrica personalità ma anche della sua umanità e quotidianità.Per questo da oggi, 26 febbraio, è online, scaricabile per tutti in un clic sul sito Discover Tartini discovertartini.eu, il corposo Epistolario di Tartini, edito per i tipi della casa editrice EUT di Trieste, realizzato in versione trilingue (italiano, inglese e sloveno), con ampia introduzione e corredo iconografico. La trascrizione di lettere e documenti, gran parte del tutto inediti, è curata da Giorgia Malagò dell’Università di Padova, ed è stata pubblicata a cura del Conservatorio di Trieste nell’ambito del progetto transfrontaliero Interreg tARTini, con la revisione di Paolo Da Col.

Gli altri video di Cronaca locale