Il Ministero dice no all'abbattimento della Tripcovich: la furia del sindaco di Trieste in aula

A sorpresa, da Roma arriva il niet all’abbattimento della Sala Tripcovich e il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza va su tutte le furie, pronunciando un intervento al veleno nell’aula del consiglio comunale. «Fino a stamattina ero orgoglioso di appartenere a questo Paese – ha esordito il primo cittadino – e sono felice di aver fatto quello che ho fatto, nella mia vita da sindaco. Ma oggi darei volentieri le dimissioni e me ne andrei da questo Paese, perché quando vado a Roma c’è da vergognarsi a essere italiani: buche, autobus che prendono fuoco, una situazione ingovernabile. Bene, questi signori – a cui per la prima volta auguro qualcosa di male – hanno bocciato l’abbattimento della Tripcovich dopo che la Soprintendenza di Trieste e regionale aveva dato il benestare. Lo trovo vergognoso. Uno sgarbo così da parte di chi non ci conosce, peraltro tramite una lettera pesantissima di insulti verso l’amministrazione, non me l’aspettavo”. (Video tratto dal canale YouTube del Comune di Trieste) L'ARTICOLO

Gli altri video di sala tripcovich