Crisi Burgo, le 24 ore di sciopero tra ingiustizia e tristezza

Sono ore di "angoscia", di "tristezza": "Basta guardarsi attorno, ci sono ragazzi di 35-40 anni che hanno figli, mutui, sono abbastanza disperati, giustamente". Sono tante le voci dei lavoratori che oggi hanno deciso di scioperare per 24 ore in nome dell'ingiustizia che è toccata a 87 colleghi, licenziati dalla loro fabbrica, la Burgo. La risposta alla richiesta dell'assemblea di qualche giorno fa di incrociare le braccia è stata compatta (l'adesione è stata del 100%), con la produzione che si è fermata ma, forse, dice uno di loro, "sono azioni che andavano fatte prima". L'articolo Al microfono Ugo Salvini

Gli altri video di Lavoro