Scuola, sit-in di studenti e insegnanti sotto il Miur: "Il rientro in presenza è stato difficile ma la Dad non è la soluzione"

Sit-in di studenti e insegnanti sotto il Ministero dell'Istruzione per chiedere un ulteriore impegno per garantire la didattica in presenza e in sicurezza. "Questo rientro è stato difficile, stiamo cercando di costruire le condizioni perché sia tutto in sicurezza. Molti studenti hanno avuto problemi a rientrare a scuola, ma le problematiche enormi stanno nella didattica a distanza, nessuno crede che la soluzione sia la Dad", afferma Michele Sicca della Rete degli Studenti Medi. "Su Roma ci sono tanti problemi legati al trasporto pubblico. Atac ha fatto ancora troppo poco, il lavoro è ancora tanto. C'è un disagio fortissimo e c'è molto movimento nell'aria. Il tempo non è stato sprecato, lo riconosciamo. C'è stato impegno, purtroppo non è ancora abbastanza", ha aggiunto lo studente Luca Ianniello. "Bisogna lavorare sul tracciamento fatto dalle Asl e non dalle scuole, sui tamponi per tutti, non solo come ha detto Zingareti per i ragazzi dai 14 ai 18 anni, ma per tutto il personale e gli utenti della scuola", ha spiegato Giulia Pezzella di Priorità alla Scuola. "Chiediamo con urgenza i vaccini per i docenti, ovviamente per coloro che lo vorranno fare. E' importante che si dia precedenza al personale docente e al personale scolastico in generale".
 
di Luca Pellegrini

Gli altri video di Cronaca