Palermo, il "nonno" dei rider. A 66 anni su e giù per la città

"Sono il rider più anziano". Vincenzo Fiorillo lo dice con un pizzico di orgoglio: ha 66 anni e dall'ottobre del 2017, da quando ha smesso di lavorare in un ristorante, fa il fattorino per una società di delivery. Inizia alle 10 e finisce dieci ore dopo, il fine settimana va oltre alle 22, la domenica lavora soltanto la sera. "Riesco a fare una ventina di ordini al giorno, non è male. Certo, i ragazzi sono più veloci, a quest'età i riflessi sono un po' più lenti". Ma il vero ostacolo sono le buche e il traffico. Per ogni ordine si arriva a guadagnare dai 3 ai 6 euro lordi, dipende dai chilometri percorsi, dall'attesa e da una serie di bonus. "Di questo lavoro mi piace la flessibilità, posso stare in giro 13 ore o un'ora, dipende da me. Ma, dall'altro lato, non abbiamo nessuna tutela". Fiorillo corre da un lato all'altro della città, aspettando la pensione: "Arriverà il 1 ottobre del 2020".

 

Di Giorgio Ruta

Gli altri video di Cronaca