Ostello, albergo e pub, un hub turistico sotto gli archi alle spalle di via XX Settembre

Circa 160 posti letto del “Marathon Hostel” suddivisi in  stanze da due a sei ospiti, oltre a 53 stanze doppie è una suite all’interno   di un nuovo albergo di 6 piani con una terrazza affacciata sulla città,   servizi come palestra coperta e scoperta, noleggio di bici elettriche, sala   studio, cucina per gli ospiti, ma anche un pub che ha un bancone che è il più   lungo della Liguria ed è realizzato con la stessa pietra del Ponte   Monumentale. Sono questi i numeri dell’hub turistico che sta nascendo alle   spalle di Via XX Settembre, in sei degli archi che sono alla base di Corso   Podestà, che sarà aperto ad inizio 2022. In operazione che ha permesso di   recuperare alcuni spazi inutilizzati, come quelli degli archi, e che ha   risanato una parte della città dove erano ancora presenti le macerie dei   bombardamenti della seconda guerra mondiale. “Uno dei ragionamenti fatti   all’inizio è stato cosa fare con questi immobili - spiega Massimiliano   Bringiotti, che assieme al padre Giorgio e alla madre Donatella ha portato   avanti l’operazione - e il settore sul quale abbiamo pensato di investire è   stato proprio quello ricettivo e alberghiero”. Un progetto che è stato   possibile realizzare grazie alla disponibilità di Spim, società pubblica per   la promozione del patrimonio immobiliare del Comune di Genova, proprietaria   degli immobili. (videoservizio di Fabrizio Cerignale)

Gli altri video di Cronaca