Brindisi, blitz al porto per salvare i cuccioli: due giorni chiusi in camion

La guardia di finanza di Trani ha sequestrato, su disposizione della Procura, 32 cuccioli di cane, tutti di razze pregiate, provenienti dall’Ungheria e giunti in Italia al porto di Brindisi dopo un viaggio durato oltre 40 ore. Anziché privilegiare il più corto tragitto via terra attraverso i valici del Nord-Est italiano (percorribile in 20 ore), il venditore e l’autista hanno optato per un lungo tragitto attraverso la Romania, la Bulgaria, la Grecia e infine, via mare, l’ingresso nel territorio nazionale. I cuccioli non erano idonei al viaggio in quanto di età effettiva inferiore rispetto a quella riportata nei documenti di viaggio: alcuni cuccioli avevano appena tra i 50 e i 70 giorni di vita

Gli altri video di Cronaca